InViaggio: la seconda puntata immersi nelle eccellenze dei Colli Berici

Dopo il successo della prima messa in onda, InViaggio ha collezionato nuove interviste e location suggestive per la sua seconda puntata.

Ancora immersi nelle eccellenze dei Colli Berici, il nostro direttore Luigi Agostino Mariani ed i suoi ospiti ci hanno intrattenuto parlandoci di food & wine, territorio ed anche storia, ritrovandosi in luoghi molto peculiari della Regione Veneto.

Ma andiamo con ordine!

L’Osteria-Enoteca Bombetta di Lonigo

La prima tappa è stata quella dell’Osteria-Enoteca Bombetta di Lonigo: una pausa gourmet curata dallo chef Roberto Zanca e dalla padrona di casa, Elisabetta Zanca.

Bombetta è una realtà nata da un compendio di passioni, dall’arte (il logo fa riferimento a “Il figlio dell’uomo” di René Magritte, dove la mela è stata sostituita con l’uva per indicare l’enoteca) al teatro (precedente lavoro di Elisabetta), dalla lettura al cinema, passando per la degustazione… perché ogni bombetta ha le sue idee nascoste! La peculiarità di questo spazio è nel suo concept: il rispetto dei piatti della tradizione e dei vini territoriali viene unito alla loro rivisitazione e all’apertura verso vitigni inusitati e vini non troppo blasonati. Il tutto per un focus di ricerca alternativa che mira anche a vini biologici, naturali e biodinamici che rappresentano il futuro di nuove esperienze gustative e visive. Andando oltre le etichette.

Ma non si è parlato soltanto di vino: lo chef, infatti, ci ha portato in cucina per raccontarci i segreti delle sue ricette dedicate al territorio, con ingredienti d’eccezione provenienti dai Colli Berici.

Dove: Via Q. Rossi, 8, 36045 – Lonigo (VI)
Contatti: (+39) 347 055 6632

Sull’argine del fiume Guà con Sonia Biasin, sindaco di Zimella

La seconda parte è stata dedicata alla storia e alle meraviglie legate al territorio di Zimella e del fiume Guà: nostro Cicerone d’eccezione, il sindaco Sonia Biasin, che ci ha deliziato con una serie di racconti e di testimonianze che dipingono un affresco molto accattivante del circondario.

Identità, passato, presente e futuro si fondono in un’unica narrazione che ci aiuta a capire nel profondo e nella loro incredibile specificità le meraviglie della Regione Veneto.

Da menzionare anche l’accenno al progetto, quasi concluso, della pista ciclabile sull’argine – che collegherà Lonigo a Cologna Veneta -, durante il quale si ammirano i gioielli del territorio, poco conosciuti al turismo di massa e apprezzatissimi dai visitatori stranieri appassionati di piccoli borghi da scoprire.

Intervista all’architetto Diego Peruzzo a Villa Pisani

Nella terza parte, a catalizzare l’attenzione è stata una vera e propria lectio magistralis tenuta dall’architetto Diego Peruzzo. Ci ha incantato raccontandoci la storia che circonda le ville palladiane, immserso in una location a tema: la strepitosa Villa Pisani di Bagnolo, nel Comune di Lonigo, progettata dall’architetto Andrea Palladio (1542) su commissione dei fratelli Pisani di Venezia e dal 1996 Patrimonio UNESCO.

Un viaggio nel tempo in cui chicche, accadimenti e – ovviamente – enogastronomia si fondono e si confondono generando il territorio prezioso che tanto amiamo.

Una tappa extra: il “Radici Restaurant, Terra e Gusto” di Padova

Un piacevole fuoriprogramma è stato quello trascorso a Padova, al “Radici Restaurant, Terra e Gusto” dello chef Andrea Valentinetti.

In occasione del Natale abbiamo pensato che un’ulteriore sosta gourmet avrebbe fatto la felicità degli amici che volevano corredare la tavola di leccornie per festeggiare!

Lo chef, infatti, ha proposto un menù d’eccellenza, il tutto nella perfetta cornice del servizio delivery che, anche in tempi di pandemia, sta aiutando tantissime famiglie a coccolarsi un po’ e a non perdere il gusto della tradizione.

Il Radici Restaurant sorge all’interno di una villa del 1900 nel cuore di Padova, sede dell’antica e prestigiosa pellicceria Ganzetti: dalla sala, arredata con comode poltrone in tessuto – come a richiamare l’atmosfera di un salotto di casa – si intende subito la sua idea di accoglienza. Un’idea che resta intatta seppur attualizzata attraverso la formula Take Away & Delivery.

La filosofia è quella della riscoperta di valori e sapori del passato, dove convivono le tradizioni del territorio e le tecniche più innovative in un compendio di scelte davvero infinito; oltre alla ricetta presentata in anteprima da InViaggio, infatti, il menù è carico di proposte tematiche: Terra e Collina, Mare e Laguna, Omaggi al Territorio Padovano…

Tutte portate da abbinare al vino giusto per l’occasione (grazie ad una eccellente Carta dei Vini).

Un modo per restituire alla nostra tavola delle festività – e non solo – tutto il calore ed il sapore di sempre.

Dove: Via Andrea Costa 18/a – Padova
Contatti: info@radicirestaurant.it – (+39) 049 232 0525

L’iniziativa enosolidale di Ais Veneto

Il nostro direttore, prima di salutare calorosamente gli spettatori e fare gli auguri di rito, ha illustrato, a chiusura, l’iniziativa enosolidale targata Ais Veneto che consente ad un’importante associazione onlus del territorio, Vicenza for Children, di raccogliere fondi per aiutare i bambini in difficoltà.

In occasione del decennale di Alba Vitae, infatti, è stata realizzata una bottiglia unica, uno strepitoso Magnum di Lavica prodotto appositamente dall’Azienda Agricola Dal Maso, i cui proventi andranno proprio in beneficenza per questo progetto.

Vi lasciamo il link diretto alla nostra webTv: buona visione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend