Colli Berici – Le terre, le vigne, le ville

di Ludovica Schiavon

Oggi vogliamo parlarvi di un libro che abbiamo avuto modo di conoscere e che ci ha colpiti per la storia che racconta.

No, non si tratta di un romanzo, bensì di un volume che dà spazio ai
nostri tanto amati Colli Berici: parliamo di storia perché quello che viene raccontato è un vero e proprio viaggio attraverso il tempo e, soprattutto, il territorio. L’idea è proprio quella di approfondire lo studio del terroir senza, però, trascurare l’identità del luogo e la sua straordinaria architettura; sintesi del contenuto ne è il titolo: “Colli Berici – Le terre, le vigne, le ville”, che anticipa il viaggio che si andrà a compiere sfogliando le pagine.

Per la realizzazione del volume, il Consorzio Tutela Vini Colli Berici e Vicenza ha coinvolto il suo direttore Giovanni Ponchia ed altre personalità tecniche che ne hanno arricchito l’edizione.

La presentazione

“Colli Berici – Le terre, le vigne, le ville” è stato presentato il 3 Settembre 2020 a Villa San Fermo di Lonigo (VI). La cerimonia si è svolta nel bellissimo salone d’onore del palazzo, le cui pareti affrescate hanno funto da cornice perfetta. A riprova dell’interesse di Ais Veneto per l’area dei Colli Berici, abbiamo annoverato la presenza del vicepresidente
regionale, Giovanni Geremia
, e della delegata provinciale di Vicenza, Paola Bonomi. L’evento è stato inaugurato dalle parole degli autori, che hanno presentato con soddisfazione la nuova produzione.

Il successo della cerimonia è da attribuirsi anche al coinvolgimento sensoriale che è stato proposto: l’accompagnamento di un’attenta degustazione di sei rossi tipici dei Colli Berici ha contribuito all’immersione dello spettatore nell’atmosfera del luogo. La distribuzione delle copie agli invitati, poi, ha preceduto la conclusiva cena a buffet, consumata nel chiostro del palazzo.
Nonostante le normative covid molto restrittive, il servizio è stato svolto con alta professionalità dal gruppo addetto di Ais Veneto.

Il libro

Il libro inizia con una presentazione a 360° dei Colli Berici e si divide in 3 capitoli:

  1. I Colli Berici;
  2. Dalla roccia alle ville;
  3. Il vino sui Colli Berici.

I Colli Berici

La prima sezione racconta la storia dei Colli dalla loro formazione fino ai giorni nostri. Protagonista indiscussa è la natura ma non viene trascurata l’influenza che ha sempre avuto l’uomo sul territorio, la cui specie si è evoluta insieme all’ambiente.

Dalla roccia alle ville

In questo secondo capitolo viene analizzata l’articolata morfologia dei
luoghi che ne lascia intuire la lunga e complessa storia geologica. Il percorso conoscitivo si sposta, quindi, verso l’architettura.

Tra le pagine si incontrano le numerose ville fattoria che patrizi e nobili di terraferma si preoccuparono di commissionare ad importanti architetti, primo tra tutti l’inconfondibile Palladio.

Il vino sui Colli Berici

Il libro si conclude con un ultimo capitolo dedicato al vino. Vengono
presentati i vitigni tipici del luogo, analizzando l’importante ruolo del clima sulla produzione. Il percorso si conclude, così, con un breve viaggio nel passato, attraverso un confronto delle annate dal 2000 al 2019.

I Colli Berici: geografia

I Colli Berici costituiscono una piccola cresta di roccia dal profilo dolce, immediatamente a sud della città di Vicenza e posizionata centralmente tra Colli Euganei e Monti Lessini.
Rispetto ai “fratelli” padovani, i Berici, sono mediamente più bassi ma di aspetto più “alpino”, con gole e avvallamenti. Le loro origini sono da attribuirsi all’innalzamento del fondale marino, testimoniato dall’evidente stratificazione rocciosa prevalentemente carbonatica e ricca di fossili animali e vegetali. Essendo situati a distanza dalle Prealpi, il terroir caldo e
mite
si distingue da qualsiasi altro in Veneto: l’ottimale ambiente ha permesso da sempre la coltivazione della vite.

La principale produzione è quella di grandi vini rossi senza trascurare, però, i bianchi. I vitigni più rappresentativi della zona sono: Tai Rosso, Cabernet Sauvignon, Merlot e Carmenére.

Colli Berici
RELATED ITEMS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend