Tre ragazze…frizzanti

Il riassunto della diretta con le tre ragazze romane di Shakespeare in Wine

Da Roma buongiorno a tutti, Followers di Venezie Channel!

Mi presento, sono Chiara e sono la nuova corrispondente da Roma di Venezie Channel. Collaboro col direttore Luigi Agostino Mariani e con lui, ho co-condotto la puntata LIVE del New format, “Conversazioni” dedicata, appunto, a Roma.

In queste poche righe voglio riassumere, per coloro che non si sono potuti collegare, cosa ci siamo detti durante questa bella chiacchierata che, tra versi shakespeariani e bollicine, è durata un’oretta… eh sì, ammettiamolo, il tempo insieme ci è proprio volato!

Con noi, in diretta da Roma, tre giovani donne: Annabella Calabrese, Giovanna Cappuccio e Chiara Laureti, amiche e colleghe che condividono un progetto teatrale ed un percorso artistico; anche se, come tutti i lavoratori dello spettacolo, hanno purtroppo subito una momentanea battuta d’arresto a causa del Covid 19.

Abbiamo deciso di invitarle in trasmissione da noi, non solo perché condividono la nostra stessa passione per il buon vino, ma perché ci hanno addirittura…scritto su uno spettacolo! Beh, non proprio unicamente sul vino.

Annabella Calabrese, attrice, autrice, regista e videomaker, ha infatti ideato nel 2011 un format molto peculiare a titolo: Shakespeare in Wine.

E con lei abbiamo parlato di questo accostamento, apparentemente audace, ma in realtà assolutamente sensato, ed oserei dire anche “storico” …in un certo senso: sì, perché molto spesso gli spettacoli shakespeariani venivano rappresentati –in epoca elisabettiana- durante i banchetti. E dunque succedeva che gli spettatori non fossero semplicemente in “contemplazione” dell’opera, ma che nel frattempo mangiassero, bevessero e parlassero. Cosa che poteva accadere anche in teatro, al Globe Theatre…

Chiacchierando col calice in mano, Annabella, ci ha raccontato come sui palchetti più in alto non solo si mangiava e si beveva, ma si faceva anche l’amore. Insomma, lo spettacolo era ai tempi un’esperienza sensoriale a 360 gradi, e il pubblico ne era direttamente coinvolto.

E questa è stata anche l’avventura e la sfida, in certe circostanze, della compagnia di Annabella, e dunque anche di Giovanna e Chiara, due delle sue attrici, che portano Shakespeare nelle enoteche, nei locali, ed in tutti quegli ambienti apparentemente anti-teatrali, che diventano in realtà un pretesto scenico per creare dal vivo una nuova realtà e portare Shakespeare “a tavola” con noi.

Una bella chiusura quando il nostro Direttore ha voluto chiedere alle nostre ospiti con quale vino si identificavano maggiormente.

Se siete incuriositi non vi resta che ri-vedere la diretta a disposizione sulla nostra pagina ufficiale di Facebook!

di Chiara Alivernini

RELATED ITEMS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend