Le Alture, borsa di studio ad una giovane chef

Assegnata una borsa di studio “Le Alture” ad un’allieva meritevole dallo chef Alberto Basso del ristorante Trequarti.

La consegna è avvenuta all’Università del Gusto di Confcommercio Vicenza, grazie all’iniziativa benefica intitolata a Stefano Leonardi.

Le Alture

Le Alture
Lo Chef Alberto Basso e Vanessa Piani

Una borsa di studio per iniziare con il passo giusto la professione di cuoco, puntando sulla formazione, oggi sempre più essenziale per operare al meglio nel settore.

È l’iniziativa 2019-2020 dello chef Alberto Basso ed intitolata Le Alture. Si èconclusa con la consegna di un contributo di 2.900 euro ad un’allieva del Corso Cuoco a Qualifica regionale dell’Università del Gusto, la struttura formativa food di Confcommercio Vicenza.

Ad aggiudicarsi questo “premio allo studio” la scledense Vanessa Piani.

La consegna è avvenuta il 12 febbraio insieme agli attestati di qualifica del corso cuoco a qualifica, al termine del percorso di 300 ore di didattica e 300 ore di stage.

Le Alture
I genitori di Stefano Leonardi a Le Alture

Il progetto Le Alture è promosso dallo chef Alberto Basso del ristorante Trequarti di Grancona (VI). In ricordo del socio, collega e amico Stefano Leonardi, scomparso prematuramente.

Nell’evento Le Alture svoltosi nel maggio scorso sono stati raccolti fondi per la formazione di un giovane cuoco. Chef, pasticceri, realtà dell’enogastronomia partecipano, sempre a titolo gratuito, per promuovere una cucina diversa e più consapevole, capace di vedere ed immaginare orizzonti gastronomici nuovi.

L’orgoglio della formazione

“Sono orgoglioso di questa iniziativa. Premia chi sceglie di entrare nel settore con basi solide, sia dal punto di vista teorico che pratico”. E’ il commento dello chef Alberto Basso.

“Sapere, poi, che il nome dell’amico Stefano Leonardi si lega indissolubilmente all’avvio di una nuova carriera mi emoziona e mi sprona a proseguire in questa strada, assieme ai tanti colleghi che mi hanno aiutato in questa iniziativa e che ringrazio”.

“La ristorazione è uno dei pochi settori in crescita e se da un lato questo è positivo, dall’altro c’è il rischio di avvicinarsi a questo mestiere senza avere adeguate competenze” sottolinea Ernesto Boschiero, amministratore delegato di Esac Spa detentore del brand Università del Gusto. “Questa alleanza tra la nostra scuola e un ottimo professionista come lo chef Albero Basso è un segnale del fatto che oggi la formazione è considerata strategica per lo sviluppo del comparto food”.

In questo senso, dopo aver consegnato gli attestati ai 18 allievi del corso Cuoco a Qualifica, all’Università del Gusto è già tutto pronto per l’avvio di una nuova edizione, con la prima lezione fissata il prossimo 17 febbraio.

Alberto Basso

Cresce professionalmente alla Scuola degli chef Portinari, al Ristorante La Peca (due stelle Michelin). La sua cucina si concentra sulla valorizzazione dei prodotti del territorio, cercando di soddisfare il gusto e allo stesso tempo di creare consistenze e texture caratteristiche. Assieme all’amico Stefano Leonardi apre il ristorante Trequarti, dove propone piatti in cui gli elementi principali rimangono
ben riconoscibili all’assaggio, seppur avvolti in un gioco di contrasti e sensazioni. Nel corso degli anni Alberto ha ricevuto diversi riconoscimenti, tra cui il Cappello della Guida l’Espresso, la presenza su Identità Golose, Due Forchette sul Gambero Rosso e quest’anno anche un piatto sulla Guida Michelin.

Leggi anche

FACCE DA CHEF: Eleonora Andriolo

FACCE DA CHEF: Renato Rizzardi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend