FACCE DA CHEF: Marco Bortolini

Una cucina secolare nel cuore della Marca Trevigiana

In un angolo della Marca trevigiana, tra le Prealpi e il Montello, più precisamente nella località di Miane, sorge un punto di riferimento della ristorazione veneta, il ristorante “Da Gigetto”.

Il locale inizialmente si chiamava “Locanda con stallo alla Stella” ed era di proprietà della nonna di Luigi Bortolini, detto Gigetto, che successivamente lo ereditò ed insieme alla moglie Elda lo trasformò in uno dei luoghi culinari più rinomati del nostro territorio.

Da sempre Gigetto si è distinto per la qualità dei prodotti, sempre legati al territorio e che vengono riproposti all’interno di ricette legate alla tradizione.

Una cucina intergenerazionale

Da qualche anno, il figlio Marco ha preso il posto del padre in cucina portando un pizzico di innovazione e una punta di freschezza.

Marco Bortolini, fin da piccolo si aggirava per le cucine del ristorante, affascinato dai profumi e dai sapori dei piatti che venivano preparati; qui si è lasciato affascinare da questo mondo, che gli ha trasmesso una passione che mantiene viva tuttora.

Da adolescente ha frequentato l’Istituto Alberghiero di Vittorio Veneto, da qui ha cominciato i suoi stage in giro per tutto il mondo, fino a toccare la Cina

Per otto anni ha viaggiato sia sul territorio nazionale che internazionale, lavorando per le cucine dei grandi chef stellati, imparando e acquisendo nuove capacità e nuove conoscenze che, una volta tornato nella cucina del padre ha mescolato con i piatti della tradizione.

La filosofia in cucina

Facce da chef: Marco Bortolini

La cucina è in continua evoluzione”, ci dice Marco, “per me è fondamentale che le persone capiscano dove stanno mangiando in base a ciò che si trovano sul piatto”. È necessario quindi un forte legame con il territorio, nel corso degli anni lo chef si è circondato di una serie di fornitori e raccoglitori che giornalmente gli forniscono i prodotti freschi, appena raccolti dai campi, questo vale per le verdure ma anche e soprattutto per i funghi. Da Gigetto infatti fa parte del Gruppo Cocofungo, nato dall’idea di Beppe Maffioli e Fernando Raris con l’obiettivo di nobilitare il fungo, prodotto caratteristico della cucina delle Prealpi Trevigiane!

Nel menù sono sempre presenti i piatti della tradizione, quelli che sono diventati dei must nella cucina del padre come la “Sòpa coàda”, pezzo storico di questo locale ma, con Marco ai fornelli, possiamo sempre trovare qualche novità dove si predilige spesso il pesce dell’Alto Adriatico e la cottura a basse temperature, cottura che caratterizza una delle ricette che ci ha presentato durante la nostra visita.

La novità e la freschezza non si trovano soltanto fra i piatti ma soprattutto nel personale; a Marco infatti piace circondarsi di uno staff giovane e ricco di nuove idee, sempre pronto a sperimentare nuove combinazioni da proporre successivamente ai clienti.

Vi lasciamo con una video-ricetta. Oggi lo Chef, parlandoci del suo menù, si è voluto soffermare su un piatto davvero speciale: Muscolo di manzo con il suo midollo in osso e spiedino di patate arroste.

Buona visione.

Per scoprire altri angoli culinari del nostro territorio, visitate la pagina Facce Da Chef!

RELATED ITEMS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Send this to a friend